• Lunedì

    09:00 - 14:00*

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:30 - 15:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna

Waft fringe: la nuova acconciatura di tendenza

Gli anni Settanta stanno prepotentemente tornando sulla scena dell’hairdressing e le star hollywoodiane hanno subito colto la palla al balzo per riproporre alcuni look in voga in quell’iconico decennio. Tra gli stili dei 70’s tornati di moda c’è senza dubbio la Waft Fringe, una frangia trendy particolarmente adatta per i capelli lunghi e perfetta in vista di questa primavera/estate.

Prima di andare a scoprire quali sono le tendenze in voga per la Waft Fringe, capiamo di che cosa si tratta partendo dalla traduzione del nome di questa particolare acconciatura. Waft Fringe significa letteralmente frangia mossa dal vento. È una capigliatura che si adatta perfettamente ai capelli lunghi, in grado di esaltare le lunghezze delle chiome al vento e perfetta per il trend di quest’anno, che vede nella spontaneità e nell’esaltazione delle texture naturali i propri cavalli di battaglia.

A portare la Waft Fringe in Italia è stata l’influencer e It Girl Sabina Socol, che per prima ha pubblicato su Instagram una serie di immagini nelle quali sfoggiava questa capigliatura realizzata dalla sua hair dresser di fiducia Laurie Zanoletti. Qualche giorno dopo anche Valentina Ferragni, modella e influencer sorella della ben più nota Chiara, ha deciso di passare a questa acconciatura. I modelli culturali di riferimento per la Waft Fringe sono le due attrici Brigitte Bardot e Farrah Fawcett, iconiche star del cinema degli anni Settanta.

La Waft Fringe aiuta a valorizzare i capelli e si compone di un ciuffo aperto sui lati del viso. La lunghezza del ciuffo favorisce l’effetto movimento naturale tipico di questa capigliatura. Possiamo dire che sostanzialmente la Waft Fringe sia una variante più estesa della Curtain Fringe, un tipo di frangia a tendina che però si ferma all’altezza degli occhi. Questo tipo di capigliatura è perfetto per tutte coloro le quali amano la frangia ma non hanno intenzione di rinunciare agli sforzi fatti per ottenere capelli lunghi. La Waft Fringe permette infatti di mantenere la lunghezza, andando a creare una via di mezzo tra la frangia classica e quella a tendina.

Uno dei punti di forza di questa capigliatura è la sua capacità di adattarsi a qualsiasi viso. Che abbiate dei lineamenti tondeggianti o più squadrati, la Waft Fringe è in grado di valorizzare i vostri tratti somatici. Tuttavia è meglio tenere a mente qualche accorgimento per evitare di incorrere in pasticci. Per i volti più allungati è più indicato giocare con le asimmetrie, spostando l’apertura della frangia su un lato. Meglio invece puntare su delle lunghezze di pari misura in caso abbiate un volto con lineamenti tendenti al tondeggiante. In questo modo otterrete una cornice naturale per il vostro volto.

Se negli anni Settanta questa frangia veniva sfoggiata con degli styling elaborati, arricchiti con pieghe e balze, la sua versione moderna si presenta con uno stile più naturale e spontaneo. L’unico tratto in comune con la Waft Fringe degli anni ruggenti sta nelle scalature, mantenute per rendere riconoscibili e iconiche questo tipo di frange. Una variazione sul tema Waft Fringe è rappresentato dai cosiddetti Crazy colors, ovvero delle versioni ultracolorate di frangia lunga. Moltissime influencer stanno sfoggiando dei colori particolari di Waft Fringe, puntando soprattutto sulle sfumature pastello. Molto gettonate anche tonalità shocking come il fucsia e il verde. Oltre a rendersi immediatamente riconoscibili, queste scelte cromatiche aiutano a valorizzare la capigliatura andando a giocare con i contrasti.