• Lunedì

    09:00 - 14:00*

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:30 - 15:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna

I capelli e il look di Lady Gaga in House of Gucci

Dai gloriosi anni ’80 ai primi anni ’90. È questo il lasso di tempo in cui si svolgono i fatti narrati da Ridley Scott nel suo film, House of Gucci. C’è il matrimonio tra Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci, poi la fine della loro storia e il drammatico epilogo: l’uccisione di Maurizio nel 1995.
Chi fu ad orchestrare tutto? Patrizia, la donna che Scott ha scelto di far interpretare alla splendida e amata Lady Gaga. La pop star si è lasciata trasformare da hairstylist e truccatori nel personaggio tanto discusso. Il risultato finale è quello di in una donna completamente immersa nei favolosi anni ’80. E da cosa partire se non dall’acconciatura? Ricci cotonati, tutt’altro che sobri, tipici di quel tempo, all’inizio, e lisci più corti e sobri in linea con l’amaro risveglio degli anni ’90, poi.

I capelli di Lady Gaga nella scena del matrimonio

Grazie ad House of Gucci la pop star giunta all’età di trentacinque anni può mettere da parte i timori del passato e giocare coi look, attraverso il personaggio della Reggiani. Uno tra gli hairstyle visibili in anteprima, ad aver già conquistato tutti, è quello dell’acconciatura del giorno del matrimonio tra Patrizia e Maurizio. Qui Lady Gaga sfodera dei capelli cotonati, ma raccolti in stile beehive, con una frangia a tendina che le copre la fronte. A voler essere precisi, sia l’hairstyle che il look di Patrizia Reggiani nel giorno delle nozze con Maurizio Gucci erano molto più sobri. L’abito pur essendo senza fronzoli e castigato, col suo girocollo stretto in modo da coprire tutto, era di uno charme senza eguali. Stessa cosa si può dire per l’acconciatura. Come nel caso del set di House of Gucci, la sposa mostrava un raccolto cotonato e vaporoso, ma Patrizia, al contrario di Lady Gaga, aveva la fronte libera da frange. Il suo era un taglio più rigido e disciplinato, che concedeva solo un po’ di liberta ai ricci che cadevano sulla base del collo. Insomma, si trattava di un look più essenziale rispetto a quello della star americana voluta a tutti i costi da Ridley Scott per il suo nuovo film.

Da Roma a Milano: tutti i look di Lady Gaga

Dopo le immagini dal set di Roma, quelle sui monti di Gressoney, ci sono arrivate le foto della popstar e attrice a Milano. Il look è quello di una miliardaria degli anni ’80, come del resto era Patrizia Reggiani. Siamo nella leggendaria Milano da bere, dove sarebbe stato impossibile per una donna come Patrizia fare a meno della pelliccia di visone e di accessori vistosi al punto da sembrare ingombranti. A fare da ciliegina sulla torta ci pensa ancora una volta il taglio che gli stylist del film hanno studiato per Lady Gaga, composto da una chioma imponente, voluminosa e soprattutto laccata. I ciuffi ricci a incorniciare il volto dell’attrice e poi cadere sulle spalle.
Insomma, almeno a giudicare dalle prime immagini di cui disponiamo, possiamo tranquillamente affermare che, in tempi di revival e nostalgia degli anni ottanta, la scelta di Ridley Scott di puntare su un’artista camaleontica come Lady Gaga, la quale nel corso degli anni ha fatto della trasgressione e dei suoi repentini cambi di look il suo credo, sia stata più che azzeccata.
I fan scalpitano e sale l’attesa per vedere una diva dei nostri tempi, trasformarsi in una donna della Milano bene di un’epoca ormai andata, ma che continua a conservare un fascino unico.

Riuscirà Lady Gaga a bissare il successo e il clamore di A Star Is Born?