• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:30 - 15:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna | Parrucchieri a Spoleto

Coming back agli anni’80: perché sono tutti pazzi per il mullet?

Acconciatura-simbolo degli anni’80, il mullet ci ha fatto sognare con star del calibro di David Bowie e Bon Jovy, sex symbol e idoli di milioni di adolescenti o con l’italianissima Lory del Santo, che ne ha fatto un vero e proprio stile di vita che dura ancora oggi. Molti ricorderanno, ancora, Cher e Patty Smith o l’intramontabile Jane Fonda che sono diventate vere icone di bellezza ancora oggi in cima alla lista delle star più amate del cinema. Non c’è che dire, il mullet è tornato nelle ultime sfilate con grinta e quel tocco di modernità che sta facendo impazzire, ça va sans dire, sia uomini sia donne.

Sofisticato, talvolta incompreso…ma sempre glamour

Il mullet prevede capelli corti nella parte alta del capo e più lunghi alla nuca, con ciuffi che ricadono lateralmente sulla fronte o dritti stile frangetta. Si tratta di un look particolare perché richiede diverse scalature sia dietro il capo sia lateralmente, una tecnica che conferisce il giusto volume alle chiome ultra piatte e ai capelli molto lisci. Per questa caratteristica e per l’effetto che garantisce, è spesso consigliato anche a chi possiede chiome poco folte, capelli molto lisci, piatti, oppure rovinati e senza volume. Con il mullet, infatti, i capelli tendono a mantenere un’ottima corposità e consentono variazioni di stile equilibrate con un mood giovanile e un po’ eccentrico: basta guardare Francesca Mesiano, che ha cantato nell’ultimo Festival di Sanremo nel duo Coma-Cose, per avere un’idea dello stile rock ma sempre femminile che riesce a dare.

Mullet per tutti i tipi di capelli: ecco a chi sta bene

Ma non solo capelli lisci, questo look si addice anche a capelli dallo stile afro, ribelli e riccissimi, perché consente di realizzare un taglio armonioso e definito nonostante il volume. Non c’è che dire: il mullet è l’acconciatura dell’anno e sta spopolando tra celeb e influencer. Sta bene su qualsiasi tipo di volto, sia ovale che allungato, con tratti regolari o più accentuati, si presta a colorazioni sobrie o a incursioni stravaganti di tinta.

Il fatto di mantenere un po’ di lunghezza alla nuca e consentire la presenza della frangia, lo rende un taglio versatile, pratico e comodo: permette di fare asciugature rapide e senza styler come le piastre e si adatta a mood classici e formali o più rockettari e scatenati.

Temuto da alcune donne, il mullet talvolta non viene apprezzato perché conferisce quel tocco retrò che non è amato da tutte. Diciamo la verità, la moda è una grande ruota che gira negli anni e spesso si ferma allo stesso punto, riportando in vita look già visti ma realizzati in chiave trendy e il mullet è proprio una rivisitazione dello stile indiscutibilmente iconico degli anni’80.

Lo abbiamo visto nei defilé delle ultime stagioni con Prada e Versace, ma anche sulle pagine Instagram di note influencer e celeb: dai capelli alle scarpe, passando per gli abiti e il make-up la moda 2021-2022 è un ritorno allo stile dei meravigliosi anni’80 e noi siamo pronti ad accogliere questo revival adattandolo ai giorni nostri. Via libera, allora, ai colpi di luce su tagli mullet dalla base scura, ciocche colorate che vanno dal rosa al viola che danno luce al volto o tocchi di bianco nella parte finale dietro la nuca, da legare con un codino o tenere in libertà.

E per una serata elegante? Se avete ricevuto un invito particolare a una cena di gala, a un party importante o semplicemente a una cerimonia, il mullet consente un’acconciatura molto glamour: una finta coda che vede l’intera chioma tirata all’indietro come se si volesse legare in modo morbido e gentile e tenuta ferma con della lacca leggera ma molto fissante. Una mise raffinata stile Anna Oxa al Festival del 1986, iconica nella sua eleganza e nel suo fascino intramontabile.