• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:30 - 15:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna | Parrucchieri a Spoleto

Regola del 5,5 centimetri: come tagliare i capelli?

La regola del 5,5 centimetri serve per capire che tipo di acconciatura ci può donare di più, in base alla misure del nostro viso. Si tratta di una formula matematica ideata da John Frieda, considerata una Star tra gli esperti di hair styling. A tutte le donne piace essere sempre alla moda e sentirsi diverse ma comunque belle. La prima cosa che una donna fa quando ha voglia di cambiare, è modificare il taglio o il colore di capelli. Quante volte abbiamo pensato di osare con un taglio corto, senza mai averne il coraggio. Molte di noi si chiedono se effettivamente starebbero bene con un taglio corto. E spesso si rinuncia per paura di rimanere delusi. Molte donne saranno felici di sapere che esiste un trucco matematico che aiuta a capire se in base alla fisionomia del nostro viso, possiamo stare meglio con un taglio corto o lungo. Si tratta della regola dei 5,5 centimetri. Sembra essere una vera formula matematica che ci dice che tipo di taglio ci si addice di più.

In cosa consiste la regola dei 5,5 centimetri?

Ultimamente vanno molto di moda i tagli corti come i box bob o i classici bob. Ma chi è abituato da sempre a portare i capelli di media o lunga lunghezza, è timorosa a tagliare tanto i capelli, per paura di rimanerne delusa. Eppure, a volte i capelli sono così rovinati che necessiterebbero di un taglio netto per rinforzarsi. O semplicemente è bello cambiare e ammirarsi allo specchio con un nuovo look. La regola del 5,5 centimetri serve proprio a fare un calcolo matematico, in cui vengono coinvolte alcune misure del nostro viso e ci aiuta a capire se ci dona di più un taglio corto oppure uno lungo.

Qual è la formula che ci aiuta a capire che tipo di taglio ci si addice di più?

Sarà necessario munirsi di uno specchio, di un righello e di una matita. Quest’ultima andrà posizionata in modo orizzontale, proprio sotto al mento. Il righello, invece, va messo ad angolo retto e poi spinto verso il lobo dell’orecchio. Se la distanza dal lobo al perno è inferiore a 5,5 centimetri, allora ci sarà più adatto un taglio di capelli corto. Mentre se la distanza supera la misura di 5,5 centimetri, dovremmo scegliere un taglio di capelli più lungo.

Conclusioni

La regola di 5,5 centimetri a molti potrebbe sembrare un semplice gioco matematico, ideato da specialisti che lavorano da anni nell’ambito dell’hair styling. Eppure, sembra aver funzionato con vip appartenenti al mondo dello spettacolo come Audrey Hepburn e Kim Kardashian. Infatti, alla prima che ha una distanza minore dall’altezza del mento al lobo, le donano i capelli corti. Mentre a Kim Kardashian che secondo questo gioco, quella distanza supera i 5,5 centimetri, le donano i capelli più lunghi. Scegliere un taglio lungo o corto dipende da tanti fattori. Dobbiamo sentirci a nostro agio e avere voglia di osare e di cambiare. Inoltre, bisogna considerare anche l’età. In genere, le donne sopra i 50 anni preferiscono tagli corti mentre le più giovani preferiscono tagli lunghi o medi. In ogni caso, è sempre bello trovare il coraggio di cambiare e vedersi diverse dal solito! Ti aspettiamo in Salone.