• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 18:30

  • Mercoledì

    12:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 18:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna | Parrucchieri a Spoleto

Milano Fashion Week: cosa prevede la moda capelli per il prossimo autunno inverno

Dalle passerelle della Milano Fashion Week ti raccontiamo le nuove tendenze moda per quanto riguarda i capelli del prossimo autunno inverno, dettate dagli stilisti più in voga del momento.
Vediamo quindi cosa prevede la stagione fredda come taglio e colore di capelli, anticipando un ritorno alla semplicità e alle linee essenziali.

Le parole d’ordine sono semplicità ed essenzialità

I capelli del prossimo autunno inverno si liberano dalle acconciature troppo articolate e virano verso la semplicità e la geometria.
Si parte da caschetti compatti e dalle scalature delicate, che vadano a incorniciare il viso senza stravolgere troppo l’immagine.
Si passa poi a lunghezze mosse e romantiche, che mantengono una linea omogenea e si caratterizzano per una scalatura progressiva con riga in mezzo.
Le onde sono morbide e spettinate, andando a premiare il concetto di naturalezza piuttosto che la struttura articolata.
Ogni donna ha la possibilità di acconciare i capelli la mattina con semplicità, seguendo un mood di maggiore spensieratezza e personale interpretazione del taglio.
La stessa tendenza era emersa nelle scorse sfilate che si sono tenute a New York, improntate su una femminilità mai troppo esibita ma allo stesso tempo estremamente sensuale.
Il corto è sbarazzino e anticonvenzionale senza risultare estremo, il lungo romantico viene evidenziato da sfumature di colore.
La riga che imperversa è ancora quella centrale, seguendo il recupero della moda anni ’90 che è già iniziato nello scorso 2022.
Non manca un filo di effetto bagnato, senza esagerare con il gel per non pregiudicare il concetto di fluidità e naturalezza che è alla base della moda.

I tagli del prossimo autunno inverno 2023

– Il bob con frangetta

Il bob è un classico intramontabile che in questo caso viene reinterpretato in chiave attuale e divertente, aggiungendo una frangetta compatta ma leggermente sfilata.
Le lunghezze hanno tutte la stessa lunghezza e il taglio è rigoroso e geometrico, pieno e capace di incorniciare il volto con precisione.
Parliamo di una soluzione adatta alle donne dai lineamenti minuti e che devono acquisire carattere, mentre coloro che possiedono un volto dai tratti decisi possono scegliere varianti più morbide e scalate.

– Le onde piatte

L’effetto bagnato coinvolge anche le onde che, invece di essere vaporose e morbide diventano piatte e dal sapore vagamente anni ’20.
Questo infatti riguarda sia i tagli corti sia quelli più lunghi, ma le onde piatte sono valorizzate soprattutto con quelli medi, come ad esempio il long bob.

– I capelli con gel e riga laterale

La riga in mezzo è certamente la regina della prossima stagione, ma con il gel è molto raffinata anche quella laterale, soprattutto per un taglio corto al quale si vuole dare una veste originale.
L’effetto è elegante e raffinato, capace di evidenziare il volto e farlo uscire allo scoperto con stile.

– La rivisitazione della coda

Tra le tendenze molto in voga per il finale del 2023 troviamo delle pettinature semplici e lineari, come ad esempio la coda incrociata, che sfrutta la lunghezza del capello e beneficia di chiome lisce e lucide.
Consente di ottenere un look elegante e raffinato in pochi secondi, non puntando su pettinature troppo strutturate ma denotando una grande cura per i dettagli.

– Caschetto liscio

Come dimenticare il caschetto liscio che ha coinvolto anche una fashion influencer come Chiara Ferragni.
Se la nota imprenditrice ha scelto una versione leggermente long, il prossimo autunno richiede che il taglio sia eseguito appena sotto la mascella per slanciare il collo e affusolare il volto.
Il biondo platino e freddo completa un look decisamente affascinante, ma anche il castano pieno o sfumato possono beneficiare di questa soluzione.