• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna | Parrucchieri a Spoleto

Il Rose Bun e le acconciature più in voga dell’estate 2023

La rosa è da sempre il simbolo della femminilità e della grazia, quindi viene spesso usata per decorare i capelli con fiori freschi durante gli eventi speciali.
Fino a questo momento nessuno aveva mai pensato di ricreare il bocciolo direttamente con i capelli, dando vita a un Rose Bun che aggiunge subito sensualità e mistero, qualsiasi sia la tua occasione d’uso.
Le modelle della sfilata di Christian Siriano hanno proposto tale acconciatura per accompagnare i capi autunno-inverno 2023, mostrando una donna sofisticata ma non troppo ingessata, capace di ricordare il suo lato sognatore e a contatto con la natura.

Come realizzare un Rose Bun

Partiamo dal presupposto che un Rose Bun può essere realizzato in differenti misure, raccogliendo tutti i capelli se sono della stessa lunghezza, oppure prendendo solo alcune ciocche più lunghe per valorizzare la scalatura.
I piccoli Rose Bun sono la vera tendenza della stagione, poiché raccolgono in maniera morbida, lasciando che i lineamenti del volto si addolciscano e non sembrino mai troppo rigorosi. Per realizzare tale acconciatura, è necessario lavorare ciocca per ciocca e piegarla su se stessa, così da simulare la presenza di più petali sovrapposti e rendere il proprio fiore un bocciolo appena sbocciato.
L’aspetto articolato di tale chignon corrisponde a un preciso lavoro di style, al contrario della variante messy che tollera delle ciocche sempre più spettinate e pertanto più è approssimativo e maggiormente risulta di tendenza.
In questo caso è opportuno asciugare i capelli con il phon, dopo aver applicato un protettore per il calore, dando una piega all’indietro così da favorire la tenuta dello chignon.
Non manca una generosa dose di lacca, per fermare i capelli che escono dalla pettinatura, così come diverse forcine in modo da realizzare un’acconciatura che possa durare a lungo senza perdere la sua eleganza.
Puoi optare per questo chignon in occasione di un matrimonio o di un evento speciale, ma anche per valorizzare il tuo look da ufficio in maniera raffinata ma allo stesso tempo estrosa.

Qual è il colore adatto a un Rose Bun?

Il Rose Bun è una delle acconciature più versatili di questo 2023, in quanto si presta a capelli di ogni colore e a diverse tipologie di volto. Se hai una chioma piena e satura, questa sarà valorizzata dall’intreccio, che tuttavia acquista una tridimensionalità ancora più evidente se sono presenti delle sfumature di colore o delle schiariture luminose.
I petali sono infatti in grado di catturare la luce e catalizzare lo sguardo su questa acconciatura raffinata e fuori dai classici schemi. Molto bello l’effetto con il biondo ramato e dorato, ma anche con il castano che vira al cioccolato e al caramello, in quanto l’intreccio valorizza le sfumature e le rende ancora più amalgamate fra loro.

Rose Bun con capelli lunghi o medi

Per realizzare un perfetto Rose Bun, ovviamente è meglio avere una chioma lunga e fluente, così da sfruttare meglio la potenzialità dello chignon. Non bisogna avere dei capelli eccessivamente scalati, o in alternativa si possono lasciare delle ciocche fluire libere all’esterno per un effetto leggermente più spettinato.
Se hai dei capelli medi puoi creare dei piccoli Rose Bun con le ciocche laterali e favorire un effetto davvero romantico e molto naturale. Si tratta di un ottimo modo per scoprire il volto e addolcire i tratti, a patto di seguire tutta la procedura per la realizzazione di petali perfetti che formano la corolla del fiore.