• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 18:30

  • Mercoledì

    12:00 - 21:00

  • Giovedì

    09:00 - 18:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

I Salò Donna | Parrucchieri a Spoleto

I capelli mossi corti spopoleranno nella primavera-estate 2023

I tagli di capelli mossi corti sono da qualche anno a questa parte un evergreen. Secondo le ultime indiscrezioni raccolte nel corso di alcune interviste ad autorevoli hair stylist, attivi nei Paesi d’oltreoceano, il trend verrà confermato anche nei mesi della primavera-estate 2023 per una questione di stile e di dinamismo.

Sostanzialmente, le donne abituate a portare i capelli mossi criticano spesso il fatto che la loro gestione si riveli piuttosto ostica. Di converso, chi è solita portare i capelli lisci, prediligerebbe contare su maggiore volume, tipo come avviene nello stile wavy. Per accontentare un po’ tutte le esigenze, una delle opzioni da tenere in considerazione è quella dei tagli di capelli mossi e corti, perché adatti a ogni sorta di onda, sia per ciò che concerne le capigliature ricce sia per quanto riguarda le varianti texturizzate.

Capelli mossi: come sarebbe opportuno regolarsi?

Negli ultimi anni, le texture naturali sono andate incontro a un’evidente rivalutazione. In Italia, le onde piacciono, perché la pettinatura è più semplice e non si perde tempo. Bastano, infatti, davvero pochi accorgimenti per sfoggiare un’acconciatura impeccabile. Tra tagli mossi con frangia e soluzioni più scalate, c’è solo l’imbarazzo della scelta. L’importante è prestare attenzione alla haircare routine, idratando le lunghezze. Solo così, gestirli senza sforzo non sarà un’utopia.

Sempre più donne hanno l’abitudine di giocare con l’effetto sfilato, nel momento in cui sfoggiano un taglio mosso corto. Il passaggio dai ricci corti alle onde risulta molto più agevole, se si chiede il supporto di un parrucchiere. La capigliatura selvaggia va domata, partendo dallo svuotamento dei volumi. Per centrare al meglio quest’obiettivo è opportuno agire ciocca dopo ciocca. Chiaramente, solo un professionista del settore consentirà di ottenere un risultato rilevante.

Effetto spettinato

Sono soprattutto le donne over 40 a puntare fortemente sull’effetto spettinato che è in grado di ringiovanirle, conferendo loro un aspetto particolarmente sbarazzino. I capelli mossi e spettinati, quindi, non fanno altro che ridare freschezza al look. La versione pixie cut, reinterpretata con sempre maggiore frequenza nella variante messy è un esempio calzante su questo tema. Per l’asciugatura, con l’arrivo della bella stagione, conviene optare per il processo naturale all’aria aperta. Il ricorso eccessivo al phon va evitato perché il gettito d’aria calda, specie se a breve distanza, stressa i capelli. Lo stesso dicasi per la piastra e per l’arricciacapelli. Balsami leave-in e schiume texturizzanti si confermano ottimi alleati per la salute dei capelli mossi corti.

Chiome ondulate sempre più apprezzate

Il ricorso alla scalatura è sempre più frequente tra le donne di qualsiasi età. Piace, perché crea una chioma ondulata e voluminosa, davvero bella a vedersi. Si tratta di un classico, rivisitato in più modalità, come lo shag corto, il torn bob o il bi-bob.

E per le chiome ricce?

Beh, per le chiome ricce, le opzioni non mancano di certo. Il buzz cut si lascia apprezzare per la sua versatilità. Per tenere a bada il tanto temuto effetto crespo, specie con l’arrivo dell’estate, la variante undercut ottiene di sicuro pareri positivi. Adagiando ciocche simmetriche, infatti, si ottiene un risultato caratterizzato da una resa visiva semplicemente unica.

In definitiva, studiare un taglio altamente personalizzato, sempre tenendo conto della tipologia di onde che contraddistinguono la chioma è di fondamentale importanza. Rivolgersi al parrucchiere di fiducia, in tal senso, è sempre la scelta giusta.